Questa performance installativa e partecipativa di Stalker Teatro si presenta in continua evoluzione e accompagnata dalla musica live, omaggiando nel suo titolo il celebre personaggio shakespeariano de La tempesta. La community, ovvero i partecipanti alla festa, sono il centro della scena, il riferimento principale di un magico parco giochi dentro cui immergersi divenendo opera d’arte. Un intervento creativo e interattivo dal forte impatto visivo e musicale che si rivolge al pubblico per un’esperienza collettiva, immersiva e coinvolgente, un ponte tra arti visive e performance art in cui “Prospero” è artefice della propria storia, come l’artista che crea, insieme agli spettatori, anche nella dimensione della parola e dell’immaginario, plasmando e componendo materie e materiali.

 

A cura di Teatro di Roma

 

STALKER TEATRO
Performance/installazioni
Il nucleo artistico Stalker Teatro lavora insieme dal 1975, dalla fondazione del Political Collective all’Accademia di Belle Arti di Torino, nel tumulto culturale e politico post 68. Questo ha connotato fortemente il loro percorso caratterizzato dalla sperimentazione artistica in situazioni socialmente sensibili e stimolanti. Presenti in Italia e all’estero all’interno di festival, teatri, università, musei di arte contemporanea, hanno collaborato, tra gli altri, con Michelangelo Pistoletto.