La Biblioteca Goffredo Mameli apre le sue porte per offrire ad adulti e bambini uno scorcio di cultura del Subcontinente: musica indiana, dalle tradizioni più antiche ai canti popolari, l’arte di costruire gli aquiloni che durante le feste riempiono con i loro colori i cieli di tanti paesi dell’Asia, letture animate e un assaggio di cucina indo-pakistana.
Laboratorio per bambini di costruzione degli aquiloni a cura di Ejaz Ahmad; laboratorio musicale di Rashmi Bhatt e Zakaria Kazi; Realizzazione di tatuaggi all’hennè; intervento di CoroIncanto, Voci femminili senza confini con canti della tradizione indiana (India-Bangladesh-Pakistan); laboratorio musicale di quartetto d’archi a cura dell’Accademia di S. Cecilia; laboratorio musicale per bambini “STRUMENTI lAB” (8 – 14 anni) a cura dell’Accademia di S. Cecilia; mostra “Street India”, fotografie di Gabriella Sanna.

Nel pomeriggio inoltre da piazza dell’Emporio fino a via Petroselli una serie di spettacoli: musica e danze afroperuviane a cura di Fernando Delgado e Robinson Moreno; il concerto percussioni, oudh e voci di Rashmi Bhatt e Saleh Tawil; il concerto percussioni, sitar e voce di Rashmi Bhatt e Sagheer Khan; il concerto itinerante del Coro CoroIncanto, Voci femminili senza confini con canti provenienti da tutto il mondo; quattro spettacoli di danze persiane a cura di Elnaz Yousefi; lo spettacolo del gruppo di danza tradizionale a cura dell’Associazione Donne Panafricane nella Diaspora; concerto del Coro degli Angeli Universitari con danza e musica gospel.

A cura di Biblioteche di Roma