Lo spettacolo Flussi e Mutazioni della Électronique Guérilla Orchestre del Conservatorio di Benevento per la Festa di Roma 2020 (cinque esecutori laptop e quattro lastre risonanti) è un’esperienza interattiva. Partendo da La Mer di Debussy, il pubblico è invitato dai musicisti a sperimentarsi attraverso il suono, intervenendo con gesti (scrittura, percussione, sfioramento, disegno) sulle lamine di acciaio e provare a “sentire” cosa accade. Protagonista della performance, il mare con i suoi flussi.

 

A cura di Fondazione Musica per Roma

 

ÉLECTRONIQUE GUÉRILLA ORCHESTRE
Orchestra
Électronique Guérilla Orchestre è un gruppo, formato da Giosué Grassìa, Francesco Piscosquito, Valentino Santarcangelo, Stefano Silvestri e Michelangelo Pepe di improvvisazione elettroacustico scaturito dal lavoro artistico e scientifico presso il Dipartimento di Nuove Tecnologie e Linguaggi Musicale del Conservatorio di Musica di Benevento. È un’orchestra (modulare) formata da laptop, dispositivi elettroacustici, strumenti tradizionali e congegni sonori “non convenzionali” talvolta di propria lavorazione. La formazione è stata determinata attraverso la necessità di fornire strumenti scientifici indispensabili per una conoscenza profonda dei fenomeni sonori e alla loro manipolazione. Non solo “musica elettronica”, ma un ampio ventaglio di possibilità conoscitive e creative.