2 live set da 25 minuti eseguiti da: MartuxM e Giulio Maresca

Apollo 11 Reloaded” è una nuova composizione musicale di Maurizio Martusciello aka MartuxM dedicata all’anniversario dell’allunaggio e prodotta dalla Fondanzione Musica per Roma in occasione del Capodanno del Comune di Roma.

Un’orchestrazione elettronica celebra i 50 anni dalla missione spaziale che per la prima volta ha permesso all’uomo di mettere piede sula luna, musicando immagini di repertorio provenienti dall’Archivio Luce, in collaborazione con la Fondazione Cinema per Roma e Casa del Cinema.
Un countdown fino a Capodanno, cadenzato da video e foto realizzate da Bruno Palma della Sator International Group, in collaborazione con l’Agenzia Spaziale Italiana, ci conduce fino all’atterraggio della navicella sonora di MartuxM, previsto per il 1 gennaio in via Petroselli a Roma.

Il progetto di MartuxM mira inoltre alle prossime missioni spaziali del 2019, come ponte naturale tra passato e futuro, a partire dall’impresa “Beyond” di Luca Parmitano prevista per luglio, dove l’astronauta italiano sarà al comando della missione dell’Agenzia Spaziale Internazionale.
Un evento globale che ha bisogno del coinvolgimento di tutti” spiega Parmitano che ha trovato in MartuxM, pioniere dell’elettronica, un convinto sostenitore e ricercatore dell’oltre (beyond). A rendere ancor più prestigioso questo progetto è la partecipazione alla composizione dell’inno dedicato a questa impresa da parte dello straordinario musicista Danilo Rea.
L’esperienza artistica è l’unica forma di linguaggio che può “Reloaded”, ricaricare, le emozioni, da quelle vissute per l’evento storico del primo uomo sulle luna, a quelle future delle prossime missioni aereospaziali dell’ A.S.I. .
Questa è la sfida sulla quale Martux_M si misura: il silenzio, il suono, la voce e lo scorrere del tempo sono anche gli unici ingredienti che formano la musica, il linguaggio emozionale che più si insinua nella nostra percezione e vi produce i propri effetti. Le nuove sonorità della produzione elettronica di Martux_M rappresentano quelle nuove costellazioni sonore ancora inesplorate, una terra straniera in cui se stesso e l’ascoltatore possano intravedere il danzare di una nuova stella, mai vista prima. “Oltre”.

A cura di Fondazione Musica per Roma